CAB 2021 – Il concorso “interno” del G.M.PAT.

0
152

Il concorso interno CAB 2021 è ritornato

Eccoci di nuovo!

Il concorso interno CAB 2021 è ritornato. Dopo aver forzatamente dovuto saltare l’edizione 2020 per i noti problemi connessi alla pandemia, è tornato più vivo che mai.
Il tempo in cui molti di noi sono dovuti rimanere a casa ha dato ossigeno almeno al lato hobbistico e gli effetti si sono visti, eccome!!

Mai come quest’anno c’è stata una così grande partecipazione di soci al c(21) e modelli (76)! Da considerare anche che alcuni soci (tra cui io…) e modelli si perdono sempre per strada, altrimenti avremmo raggiunto un totale di ben 92 pezzi.

Riaperte le porte della sede

Dopo un paio di rinvii, sempre per rispettare le prescrizioni e i divieti dovuti al Covid-19, il gran giorno è giunto e Domenica 4 Luglio si sono riaperte le porte della nostra sede per consentire, in una corsa “no-stop”, a tutti i soci di poter venire a vedere e votare i pezzi esposti. Una parte del gruppo si è fermata per un pranzo rustico, a base di costicine e salsicce, gustosamente cucinate da alcuni nostri soci (Andrea Ferretto, Marco Mazzetto, Michele Panzarasa, Nicola Trento) che ringraziamo davvero perché si sono sobbarcati una parte certamente impegnativa della giornata.

Il ricordo di Giulio Dubbini

Una cosa da sottolineare, e che fa onore al nostro socio Andrea Ferretto, è che due dei modelli che ha portato in concorso sono stati da lui completati partendo dal lavoro parziale di Giulio Dubbini, un altro nostro socio che il destino ha voluto prematuramente portarsi via. Andrea ha voluto ricordare con questo la figura di Giulio, la sua passione per gli aerei, la sua meticolosità e il suo carattere, sempre pacato, da vero “signore”.
I soggetti di Giulio/Andrea sono:

  1. Bf 109 3 Galland – 1/48
  2. Vampire             – 1/72

 

La sfida

Altro tema importante è stata la “sfida” tra Andrea Ferretto e Gianni Besenzon sul medesimo soggetto aeronautico, interpretato in modo diverso per quanto riguarda la colorazione. Si tratta del Mitsubishi F1, versione monoposto da attacco dell’addestratore biposto in servizio nella SDJAF (aeronautica militare giapponese).

L’interpretazione di Andrea ha evidenziato una colorazione semi-lucida che ha sollevato le perplessità di alcuni soci, in parte più favorevoli alla versione di Gianni, più opaca.

Ambedue i pezzi erano eseguiti in modo impeccabile ma infine, pur con pareri misti su diversi punti, in particolare la finitura, la “vittoria” è andata ad Andrea. In ogni caso si è trattato di due bei modelli, ben eseguiti e molto accattivanti e non comuni nel panorama modellistico.

Le classifiche

E’ il momento ora di passare alle classifiche con la presentazioni dei modelli vincenti per ogni categoria, a cui seguirà una galleria di tutti gli altri modelli partecipanti. Mettetevi comodi e gustatevi una bella e sostanziosa carrellata di modelli.

CATEGORIA A – Aerei in scala 1/72
Modello Scala Marca Autore
1° class. F 4E Phantom 1/72 Esci Andrea Ferretto
2° class. Campini Caproni 1/72 Valom Gianni Besenzon
3° class. Doryu 1/72 Hasegawa Emilio Manghise

 

 

CATEGORIA B – Aerei in scala 1/48 e superiori
Modello Scala Marca Autore
1° class. P 38G 1/48 Tamiya Stefano Cozza
2° class. Gladiator 1/32 ICM Graziano Bottazzo
3° class. Paul Defiant 1/48 Airfix Stefano Carolo
3° class. Heinkel He 51 1/48 Classic Airfr. Gianni Besenzon

 

 

CATEGORIA C – Mezzi militari
Modello Scala Marca Autore
1° class. Whippet 1/35 Meng Pasquale Fiduccia
2° class. Rheintochter R1 1/35 Amusing Hobby Marco Mazzetto
3° class. MB 1500 A 1/35 Mini Art Roberto Sordi

 

 

CATEGORIA D – Fantasy
Modello Scala Marca Autore
1° class. Snowspeeder 1/48 Bandai Michele Dainese
2° class. UFO Shadow mobile 1/48 IMAI Andrea Zecchinato
2° class. Scenetta fantasy 1 1/72 —- Roberto Sordi
3° class. Scenetta fantasy 2 1/72 RPM & GW Roberto Sordi

 

 

CATEGORIA E – Navi e mezzi civili
Modello Scala Marca Autore
1° class. HMS Lance 1/700 Flyhawk Francesco Dapinguente
2° class. BMW R 1200 C 1/9 Protar Gianni Besenzon
3° class. MTM Barchino 1/35 Italeri Nicola Dal Pozzo

 

GALLERIA DI TUTTI MODELLI PARTECIPANTI
Attività collaterali al concorso (ma estremamente necessarie)
foto R. Sordi
foto C. Orlich
Ci vediamo alla prossima edizione

Una bella edizione quella di quest’anno, sicuramente la più nutrita in termini di numero di pezzi e di qualità. Si può dire che lo scopo e lo spirito del CAB sia stato perfettamente centrato. Confidiamo che non si tratti di un episodio isolato, pur nella consapevolezza che lo scorso anno i tempi per molti, ahimè, si sono creati forzatamente; il modellismo però è una piccola fiammella che arde sempre e sono sicuro che anche la prossima edizione non avrà nulla da invidiare al CAB 2021.

Alla prossima, amici.

Giulio Perugia (vedi gli altri articoli di Giulio)