Club News Concorsi Eventi — 24 ottobre 2018

Il gran giorno è arrivato!

Sabato 20 Ottobre 2018 si è ufficialmente aperta la 15^ mostra-concorso del G.M.P.A.T.; dopo un anno rispetto alla cadenza biennale il nostro club inaugura un evento che oramai è entrato negli annali della storia modellistica italiana e della città di Padova. Il G.M.P.A.T.  con i suoi 33 anni di vita è un punto fermo nel territorio per quanto riguarda il modellismo statico.
Un traguardo ambizioso, che non molti club in Italia possono vantare e che dimostra la coesione del gruppo e la passione con cui i suoi membri lo mantengono “vivo”.

In occasione dell’inaugurazione è stata graditissima la partecipazione dell’assessore alla cultura del Comune di Padova Andrea Colasio che con la sua presenza ha maggiormente dato lustro e importanza all’evento; soprattutto al suo significato, che va oltre la pura esposizione di oggetti pur se di pregiata manualità. E’ anche attraverso questa presenza che il Comune dimostra l’apprezzamento per la lunga collaborazione che il G.M.P.A.T.  può vantare con l’assessorato perseguendo l’obiettivo della diffusione di un hobby “sano” che si rivolge a persone di tutte le età e ceto.

Ed è proprio nell’aspetto sociale che il modellismo statico può esprimere meglio le sue potenzialità: questo hobby coinvolge, raggruppa, invita alla ricerca storica, contribuisce a stabilire legami con altre associazioni di altre città e con la gente che vi si appassiona, favorendo così la socializzazione. Quasi l’opposto rispetto agli intrattenimenti elettronici e “social” che sono il principale polo di attrazione odierno ma che in realtà di social hanno molto poco.

Possiamo sembrare ambiziosi ponendoci come un piccolo “baluardo” a difesa del sociale ma noi ci crediamo fermamente; se così non fosse non saremmo qui ancora oggi a parlare di modellismo con lo stesso entusiasmo di sempre. Sempre avidi di coinvolgere giovani e meno giovani per dimostrare loro come la storia e la fantasia possono anche fondersi.

Grazie all’assessore Colasio che ha dimostrato di credere nella bontà di questo progetto: si è intrattenuto con noi ben oltre l’impegno istituzionale che il suo ruolo solitamente gli consente, interessandosi, chiedendo, osservando con stupore ed entusiasmo i bellissimi pezzi esposti nella mostra. E grazie anche alla dott.ssa Evita Pagani, che fin dallo scorso Ottobre 2017 ci ha assistito come coordinatrice per la riuscita della manifestazione.

Grazie per le foto fornite dal nostro fotografo “ufficiale” nonché vecchio socio ed amico Roberto Sordi.

Giulio Perugia (vedi gli altri articoli di Giulio)

Gli ultimi ritocchi

 

L’inaugurazione

 

 

Il piccolo buffet

 

 

Scorci della mostra

 

 

Mondi Futuri

 

 

Il plastico ferroviario degli amici della “Società Veneta Ferrovie”

 

 

L’area macchinine “slot”

Share

About Author

Giulio Perugia

(0) Readers Comments

Comments are closed.